Menù

 

 

 

 

 

Questa pagina xhtml è compatibile con lo standard di accessibilità del W3C ed è stata validata dal World Wide Web C

Il coniglio nano

Il coniglio da compagnia

Il coniglio nano appartiene alla famiglia dei leporidi ed è un animale da compagnia delicatissimo. Il coniglio nano richiede infatti molte cure e attenzioni e per questo motivo è molto difficile trovarlo in libertà.

coniglio nano

Tipologie di coniglio nano

Ci sono diversi tipi di coniglio nano, tra i più comuni troviamo:

  • Coniglio nano d’angora;
  • Coniglio nano testa di leone;
  • Coniglio nano ariete;
  • Coniglio nano cincillà.

Il coniglio nano d’angora, apprezzato per la sua lana, è caratterizzato da un pelo molto lungo e morbido, e sicuramente è il più impegnativo perché è da tenere spazzolato quotidianamente. Arriva a pesare al massimo 1 chilogrammo, e il colore di coniglio nano d’angora più diffuso è il bianco.

Il coniglio nano testa di leone arriva a pesare al massimo 3 chilogrammi e lo si riconosce per il pelo lungo che porta soltanto sul muso e sulla testa.

Il coniglio nano ariete invece da adulto è un po’ più grande, arriva a pesare da 1,5 kg a 2 kg, ed ha delle orecchie lunghe in giù appoggiate sul muso.

coniglio nano ariete

Come scegliere un coniglio nano sano

Innanzitutto osservate il negozio in cui state acquistando il vostro coniglio da compagnia, i conigli devono essere tenuti in luoghi abbastanza ampi e non in piccole gabbie soffocanti.

Seconda cosa da osservare, i conigli devono avere acqua pulita, fieno o altro mangime e segatura per i bisogni. Controllate che le feci non siano liquide ma siano palline dure e scure, e scegliete un coniglio vivace, attivo e curioso.

Ultima cosa ma non meno importante, non comprate un coniglio appena nato o troppo piccolo, un coniglio nano per essere venduto dovrebbe avere già 60 giorni, a volte purtroppo vengono venduti a 2-3 settimane dalla nascita, e trasportare un coniglietto tanto piccolo per portarlo nella nuova casa potrebbe essere veramente traumatico e potrebbe causargli persino la morte.

Chiedete anche al commesso del negozio di poterlo prendere in braccio, cosi potrete verificare che non abbia odori sgradevoli e potrete tranquillizzarlo tenendolo appoggiato al vostro petto. Controllate orecchie, occhi e organi genitali, che devono essere ovviamente puliti.

Se seguite questi consigli le probabilità che il coniglio nano scelto da voi cresca sano sono alte.

E' molto importante far fare movimento al vostro coniglio nano. Lasciarlo sempre in gabbia per lui è una sofferenza e può creare molti disturbi. L'ideale è avere un cortile o un giardino dove il coniglio potrà trascorrere quanlche ora della sua giornata in piena libertà.

 coniglietto nano da compagnia

Caratteristiche principali del coniglio nano

Il coniglio nano ha delle orecchie piccole ma il suo udito è molto sviluppato ed è in grado di captare anche i rumori più lontani. Non sollevate mai un coniglio nano per le orecchie, anche se tante persone non lo sanno, sappiate che è sbagliato perché le sue orecchie sono sensibilissime.

Si sa che sono animali molto paurosi e si spaventano facilmente al minimo rumore, per questo è bene lasciarlo in un luogo tranquillo e non troppo rumoroso per permettergli di sentirsi a proprio agio e di poter rilassarsi, non deve sentirsi minacciato dall’uomo, né da altri animali domestici.

Il coniglio nano è un animale pulito che marchia il suo territorio strusciando il muso sul pavimento e sugli oggetti della casa.

Alimenti per il coniglio nano

I conigli sono erbivori, si nutrono principalmente di erbe, foglie e fiori. Nutrite perciò il vostro coniglietto da compagnia con fibre alimentari, tanto fieno, erba, cicoria, carote, e altre verdure sempre lavate asciugate e a temperatura ambiente.

Se in negozio era abituato a mangiare mangime secco, cercate di modificare il prima possibile la sua alimentazione, senza fare però cambiamenti bruschi nella dieta. Un netto cambiamento di alimentazione può causare un blocco intestinale quindi fate attenzione.

Iniziate con una dieta a base di pellet e piano piano fate assaggiare al coniglio verdure, fieno, ecc… ma evitate assolutamente cioccolata e carboidrati, quindi niente pane, pasta e biscotti. Questi alimenti fanno soltanto danni al povero coniglio.

In caso di feci liquide lasciate a disposizione del coniglio solo fieno cosi sarà “obbligato” a mangiarlo.

Il linguaggio del coniglio nano

Sentire il verso del coniglio nano, che è molto basso, è raro, perché normalmente questo piccolo animale comunica con l’uomo attraverso gesti del corpo e del muso.

E’ un animale che manifesta il suo affetto in diverse maniere, per esempio il coniglio può girare intorno ai piedi del padrone per dimostrare la sua voglia di vederlo, oppure leccare e mordicchiare le sue mani.

Quando il vostro coniglio si solleva sulle due zampe per attirare l’attenzione significa che ha fame.

Se si appiattisce sul pavimento col muso in avanti e basso significa che vi sta chiedendo coccole e attenzioni, ed in questo caso ricordate che il coniglio gradisce carezze sul dorso, sulla testa e vicino alle orecchie, ma non in contropelo mi raccomando, mentre odia essere toccato sulla pancia e sotto il mento. Se lo accarezzerete dove a lui piace, il vostro coniglio rimarrà immobile.

Come dicevamo prima il coniglio nano è molto pauroso, come riconoscere quando è spaventato? Semplice, se lo vedete con le orecchie all’indietro e occhi sbarrati, e con le zampe sotto il corpo, significa che è spaventato! A questo punto possiamo solo accarezzarlo delicatamente per renderlo più tranquillo.

Al contrario se il vostro coniglio è completamente sdraiato o addirittura a pancia in su, vuol dire che è del tutto rilassato.

Se il vostro coniglio esegue delle vere e proprie acrobazie, saltando e facendo giravolte, non preoccupatevi, vuol dire che sta bene e che sta giocando.

Quando starà male invece digrignerà i denti, per manifestare la sua sofferenza.

Quando il coniglio nano esplora la sua nuova casa ed è incuriosito da ciò che lo circonda, porta le orecchie diritte in avanti; mentre quando è particolarmente irritato o qualcosa lo minaccia, come per esempio un altro animale, può diventare anche aggressivo e mordere con violenza, in questi casi il coniglio resta dritto e tiene le orecchie verso l’esterno, a volte emettendo anche dei piccoli versi.

Coniglio nano e altri animali

Se oltre al coniglio possiedi un cane devi essere prudente perché un cane troppo invadente e aggressivo può portare il coniglio ad avere un trauma e a morire. Quindi siate delicati e cauti nell’approccio del coniglio con un altro animale domestico, anche se con un gatto sicuramente l’approccio è meno preoccupante.

Dopo il primo incontro solitamente gatto e coniglio possono andare d’accordo e addirittura giocare a rincorrersi, oppure ignorarsi totalmente senza darsi alcun fastidio.

 convivenza tra coniglio nano e gatto

Sia nel caso del cane che del gatto, comunque, il coniglio non va mai lasciato da solo in casa fuori dalla gabbia insieme a loro, fino a ché non abbiamo la certezze che non succederà nulla di male al nostro piccolo coniglio nano.

La convivenza tra un coniglio nano e altri conigli o cavie è piuttosto semplice e poco stressante per il coniglio stesso.

Rischiosa è per esempio la convivenza tra coniglio e furetto. Quest’ultimo è il primo predatore del coniglio e può ucciderlo con estrema facilità. Non cercate di fare andare d’accordo questi due animali, è veramente impossibile.

Vaccinazioni importanti per il coniglio nano

Dai 2 mesi di vita in poi il tuo coniglio deve essere vaccinato. Le due principali vaccinazioni da fare sono la vaccinazione contro la mixomatosi e quella contro la malattia emorragica virale, due malattie che portano solitamente alla morte del coniglio nano perchè non si è ancora trovato un modo efficace per combatterle.

La mixomatosi porta il coniglio nano ad avere il contorno degli occhi arrossato e uno scolo oculare, una temperatura corporea elevata, muso, contorno orecchie e zante frantumate. Basta qualche giorno di malattia a far morire il povero coniglio.

La malattia emorragica virale porta anch'essa una temperatura elevata del corpo e porta depressione al coniglio. La sua incubazione dura soltanto 2 giorni però, al contrario della mixomatosi, per la quale l'incubazione può arrivare anche a 2 settimane.

Quindi non aspettate a portare il vostro coniglio nano dal veterinario, potrebbe essere troppo tardi e potrebbe già aver contratto una di queste malattie.

E' più facile che il coniglio si ammali se resta molto tempo all'aria aperta dove può trovare anche zanzare o insetti che possono trasmettergli la malattia; oppure se sta a contatto con altri conigli nani.

Le malattie principali del coniglio nano

Se il nostro coniglio ha una leggera diarrea, non allarmiamoci, basterà il nostro intervento per farlo guarire. Una bella dieta a base di fieno è ciò che più gli serve.

In altri casi è meglio portarlo subito a fare una visita dal veterinario. Se il coniglio per esempio non mangia, è il primo segno che qualcosa non va, ma molti altri sintomi può manifestare il coniglio per farci accorgere che non sta bene.

Se il coniglio nano ha una forte diarrea, occhi o naso sporchi, fatica a camminare, tiene la testa appoggiata su un lato, respira faticosamente, digrigna i denti o ha qualsiasi altro atteggiamento insolito, sarà il caso di portarlo il prima possibile dal veterinario.

La femmina del coniglio nano può strapparsi il pelo per costruire un vero e proprio nido e contemporaneamente diventare molto nervosa e aggressiva. Non preoccupatevi questa non viene considerata una malattia anche se crea forti disagi alla coniglietta. Si tratta della cosidetta "gravidanza isterica".

 

 

Informazioni per gli operatori del settore abiti da sposa

Se sei interessato alla pubblicità su questo portale chiama 0302584315 o scrivi a: info@dreamcatcher.it

DreamCatcher

Coniglio nano da compagnia 

 

coniglio da compagnia