Menù

 

 

Tarocchi Gratis

Ecco la storia e le origini della lettura delle carte dei Tarocchi gratis.


La lettura delle carte, che oggi vede nei Tarocchi gratis una sua valida e molto apprezzata concretizzazione, ha una storia di origini antichissime.
E’ infatti innata nell’uomo, nonché particolarmente sentita, l’esigenza di trovare una parola di conforto, un aiuto che possa illuminare dinanzi le difficoltà. E’ questo bisogno, espressione dell’anima in eterno conflitto con la realtà mutevole in cui la nostra esistenza è collocata, ad aver dato origine all’interpretazione dei simboli e dei messaggi celati nelle carte.

Tarocchi gratis

La prima documentazione legata ai tarocchi gratis

Che l’odierna cartomanzia dei tarocchi gratis affondi le sue origini fuori dall’Europa è dimostrato da una fitta documentazione risalente addirittura al Medioevo.
Sarebbero stati i crociati, o, stando ad altre tesi, i templari ad averla portata in Europa.
La diffusione della lettura delle carte iniziò a farsi più intensa quando i potenti ed i più benestanti iniziarono a prestare interesse per i tarocchi gratis.
Quello che non è del tutto chiaro è se inizialmente si utilizzassero mazzi completi da 78 carte considerato che, stando ad alcune tesi, sembra che gli Arcani Minori e gli Arcani Maggiori dei Tarocchi non facessero stati concepiti per far parte dello stesso mazzo di carte.
Inizialmente la lettura e l’interpretazione delle carte dei tarocchi non assurgevano a comprensione della vita: i simboli erano molto apprezzati ma solo con il tempo, e con una acquisita maggiore conoscenza di essi, iniziarono ad assumere lo stesso significato che è alla base della cartomanzia gratuita oggi.
In effetti, essa era relegata sul piano di mero gioco, e tale fu l’uso che se ne fece per alcuni decenni.
Successivamente, con l’approfondimento e con lo studio della mitologia e delle cosmogonie di tutti i popoli, si iniziò a comprendere il reale significato dei simboli.

Simboli del Cristianesimo esoterico e non solo

Il linguaggio della cartomanzia dei tarocchi gratis è un linguaggio universale, che parla con tutti e per tutti.
E’ stato dimostrato che la derivazione dei simboli raffigurati nelle carte dei tarocchi è fondamentalmente greca ed egiziana: essa è tipica del Cristianesimo esoterico, basti pensare all’Arcano XX, il Giudizio, anche se non mancano simboli di derivazione ebraica e musulmana.
Da questa mescolanza deriverebbe la tesi, molto accreditata dai più alti studiosi dell’origine della cartomanzia gratis, secondo la quale un gruppo di saggi, nel quale erano presenti appartenenti a tutte e tre le credenze, abbia deciso di depositare le conoscenze esoteriche proprio in un mazzo di carte, in quanto molto utilizzate dalla popolazione.
L’obiettivo era quello di consentire la continuità di tale conoscenza che, agli occhi dei comuni utilizzatori, non aveva un significato particolare.
In realtà, tra essi iniziarono a maturare e comparire ottimi lettori delle carte dei tarocchi gratis, che appunto furono definiti cartomanti, ossia “divinatori delle carte” dall’accezione etimologica della parola cartomanzia, carta e manteìa, dove per quest’ultima si intende divinazione, indovinare.

Il mazzo di carte dei tarocchi di Marsiglia

Esistono diverse tipologie di carte dei Tarocchi, ma tra i più diffusi e apprezzati troviamo il mazzo di Tarocchi di Marsiglia (ispirato dai mazzi più antichi) che divennero sempre più popolari tanto da rendere la città di Marsiglia il maggior produttore di carte di Tarocchi in tutta Europa. Nel tempo nacquero diverse varianti di queste carte. Degno di nota è il mazzo di carte del 1760, creato dal mastro cartaio Nicolas Conver che si differenzia dagli altri per la particolarità e precisione dello stile e dei colori che accrebbero ancor di più la loro popolarità tanto da renderli tra i più utilizzati dai cartomanti.
Ricordiamo inoltre che i tarocchi marsigliesi sono stati i primi ad introdurre i numeri e i nomi a ciascuna carta (salvo l'Arcano Maggiore del Matto che non ha numero).

Significato e valore dei tarocchi gratis nella storia

Purtroppo, in passato, verosimilmente a motivo della profonda ignoranza che attanagliava la popolazione, alla lettura dei tarocchi gratis era attribuito un potere che non corrisponde a quello reale: non erano pochi coloro che ritenevano trattarsi di un’attività demiurgica, in grado di scoprire il passato e forgiare il futuro, quasi come se il consultante non avesse ruolo alcuno nella propria vita.

Oggi, per fortuna, sappiamo bene che le cose non vanno così e che la lettura dei tarocchi gratis non è esoterismo, non è scienza mirata a sovvertire il senso della vita, non è in grado di plasmare l’esistenza, non modifica il destino: a braccetto con la religione, della quale ne apprezza e rispetta i simboli ed il messaggio, è solo uno strumento per aiutarci a capire, uno strumento di consapevolezza, che aiuta a ragionare, ad utilizzare l’intuito e dare ascolto al proprio cuore.

Quando un cartomante effettua una seduta di cartomanzia, la cosa più importante per il consultante è porre fiducia nel professionista ed essere disposto ad ascoltare il messaggio dei Tarocchi da lui/lei interpretato anche qualora il responso non sia positivo. Non si può mai iniziare un consulto pretendendo una risposta che sia in linea con le proprie aspettative, ma occorre il coraggio di accogliere un messaggio talvolta diverso, inaspettato che ci faccia mettere in discussione e che ci apra a nuove prospettive. Solo così possiamo maturare, crescere nella vita proprio prendendo atto che la nostra esistenza è un cammino irto di ostacoli e sofferenze da superare per ricevere in dono la pace e la serenità.

In definitiva, la lettura dei tarocchi gratis non fa innamorare, non cambia le persone, non fa ottenere un posto di lavoro ma accende la luce della conoscenza e della consapevolezza.
Non a caso essa ha origini molto antiche e riesce ancora oggi a trovare grande apprezzamento da parte di tutti, in quanto autorevole ed onesto strumento… di verità.